Certe cose si possono dire con le parole, altre con i movimenti, ma ci sono anche dei momenti in cui si rimane senza parole, completamente perduti e disorientati, non si sa più che cosa fare. A questo punto comincia la danza. (Pina Bausch)

Una storia può essere raccontata facendo “danzare” le parole, parole fatte sì di voce, ma anche di gesti e di movimenti. Gesti semplici, quotidiani e movimenti naturali diventano l’alfabeto per costruire la propria danza.