Chicchirichì

Peppina, la mamma gallina, non riesce a dormire perché Giacometto, il figlio galletto, canta a tutte le ore del giorno e della notte, Peppina è proprio arrabbiata. Del resto Giacometto si sta allenando, ha in mente una sola cosa: essere il gallo della collina.
La collina è il luogo dove ogni anno gli uomini organizzano la vicenda di Lui, quello che chiamano Maestro, che si chiama Gesù. Lui, il Maestro, Gesù lava i piedi ai suoi amici, poi mangiano insieme, poi uno degli amici non è più amico e lo fa catturare, poi succedono tante altre cose che a dirle tutte in fila si può fare una grande confusione. Per questo Giacometto, il galletto, ha una sola possibilità: far vivere a Peppina, la mamma gallina, quello che succede sulla collina, così, magari, riuscirà a capire perché Giacometto, il figlio galletto, fa così tanto chiasso.
La vicenda del Maestro Gesù diventa chiara, Giacometto è proprio bravo a raccontarla e Peppina è capace di portarla vicina. Ma è l’alba! Non resta che cantare il “Chicchirichì” più bello del mondo e sperare di salire sulla collina.

CHICCHIRICHI’
di Anna Maria Ponzellini
dai 3 anni
con Jacopo Bottani e Anna Maria Ponzellini teatro d’attore
Durata ’55