La Valigia

La Valigia nasce da un progetto itinerante, pensato per la celebrazione della Giornata della Memoria.
Lo spettacolo si presenta come un mosaico da comporre, da cui affiora lentamente la vicenda di Hana, bambina ebrea cecoslovacca deportata a Theresin durante la seconda guerra mondiale.
L’avvincente ricostruzione della vita di Hana, inizia a partire dal ritrovamento della sua valigia, reliquia ceduta dal Museo di Auschwitz ad un piccolo museo di periferia. Si procede, come in un’indagine, al reperimento di tutti gli indizi che andranno a completare il puzzle della storia di Hana, emblema della follia e della violenza nazista.
La vita di Hana, nello spettacolo, viene presentata attraverso due diversi punti di vista: quello della fondatrice di un piccolo museo della Shoà, e quello del fratello di Hana, scampato ai campi di sterminio. Tali punti di vista corrispondono a due linguaggi espressivi: la narrazione e il canto, che si alternano e rincorrono fino a ricongiungersi nel finale dello spettacolo.
Le canzoni sono originali e scritte appositamente per questo progetto.

 

La Valigia
liberamente ispirato a”La valigia di Hana”
con Claudia Facchini e Ferdinando Pollastri
dai 10 anni
durata 60′